Dal caseificio alla tavola, passando per Pierre

Con l’obiettivo di valorizzare il prodotto e fornire ai caseifici produttori un canale di vendita orientato al consumatore finale e ai professionisti, il Consorzio del Parmigiano Reggiano ha avviato il suo primo eCommerce per acquistare il famoso formaggio dalle mani di chi lo produce. Con un volume di produzione di 3,94 milioni di forme nel 2020 e il nuovo canale di vendita, il Consorzio si è trovato ad affrontare una mole di richieste di customer service non indifferente già dai primi giorni di vita dello shop online.

Quale miglior aiuto di un collega virtuale a disposizione sette giorni su sette, capace di attingere ai dati e alle informazioni contenute nella knowledge base aziendale per azionare conversazioni personalizzate e dalla grande profondità operativa?

Da qui nasce la collaborazione tra Heres e il Consorzio con l’obiettivo di supportare e automatizzare i processi aziendali e migliorare la Customer Experience.

L’unione perfetta tra customer service e marketing automation

Alle normali richieste di assistenza clienti, il chatbot pensato per il Parmigiano Reggiano unisce una Customer Experience disegnata per dare valore aggiunto alla marketing automation già impiegata dal Cliente. Adesso il servizio clienti è più efficiente e veloce e i clienti più soddisfatti di prima. PiErre è infatti in grado di diminuire le segnalazioni scalate al secondo livello e rispondere subito alle domande più richieste, come lo stato dell’ordine, i costi e i tempi di spedizione. Inoltre, aiuta i clienti a scoprire tutte le caratteristiche del prodotto e li guida verso il formaggio perfetto per ogni palato.

Una marketing automation ancora più smart e personalizzata!

L’agente conversazionale è pensato però per andare oltre il semplice supporto che gli utenti di un eCommerce si aspettano. La parola d’ordine in questo caso è “proattività”: grazie all’integrazione con l’eCommerce e il CRM, “PiErre” interviene in tutto il customer journey per fornire assistenza e ottimizzare il tasso di conversione in maniera davvero smart. Sono tante le attività che l’agente è in grado di svolgere in totale autonomia attivandosi con messaggi personalizzati sulla base delle azioni effettuate dall’utente sullo shop:

  • Lead generation & enrichment: raccolta e arricchimento dei dati della customer base.
  • Up selling: proposte di up selling sui prodotti del caseificio inserito a carrello.
  • Alert di spedizione: avviso al mancato raggiungimento della soglia di spesa minima per la spedizione gratuita.
  • Up-selling soluzione abbonamento: proposta della sottoscrizione di un abbonamento per l’utente fidelizzato che abbia concluso almeno due ordini.
  • Indagine di gradimento sull’acquisto: raccolta di un form conversazionale compilato direttamente nella thank you page.
  • Invio contenuti personalizzati: con una modalità poco invasiva e diversificata sulla base del device, PiErre ingaggia l’utente proponendo contenuti informativi e commerciali profilati sulla base del profilo comportamentale.

Tutti i numeri di PiErre

Nell’ultimo anno (aprile 2021 – aprile 2022) PiErre ha già sostenuto più di 5 mila conversazioni, il tutto con un tasso di correttezza del 95%! Solo 200 richieste qualificate sono state scalate a secondo livello di assistenza, segno che l’agente conversazionale è in grado di gestire la maggior parte delle richieste senza intervento da parte di operatori del Customer Service.

Ma il progetto non finisce qui! Il Parmigiano Reggiano si sa è una delle eccellenze italiane conosciute ed esportate in tutto il mondo; il progetto vedrà per l’appunto un’estensione del proprio perimetro, aprendosi all’internazionalizzazione degli acquisti. Anche il bot vedrà una sua naturale evoluzione in agente conversazionale multilingua!

Innovare il Customer Service: ecco come lo sta facendo Yeppon

Yeppon è nata nel 2011 ed è ora tra le piattaforme e-commerce più conosciute in Italia con 300 mila italiani che vi si affidano per trovare tra oltre 350 mila prodotti quello più adatto a loro. Con questi numeri è facile intuire come l’azienda sia cresciuta velocemente insieme al numero delle richieste fatte dai clienti sempre più esigenti. Chi meglio dell’intelligenza artificiale poteva venire in aiuto al Servizio clienti di Yeppon? Grazie a Gaia ora i clienti di Yeppon.it possono contare su un aiuto 7 giorni su 7 h24 durante i propri acquisti! Vediamo più nel dettaglio le novità, anche di prodotto, scaturite dalla collaborazione con Yeppon.

Ecosistema in costante crescita

L’ecosistema Heres cresce a ogni nuova installazione. Siamo molto fieri di questo progetto che ci ha permesso di ampliare le nostre features di prodotto, grazie a un lavoro in costante collaborazione tra il servizio clienti Yeppon e i nostri team di sviluppo e di conversation design. Grazie a questo chatbot abbiamo migliorato la gestione delle notifiche in Live Chat, implementato la possibilità di scambiare file durante l’esclation con operatore e sviluppato altre interessanti integrazioni per la gestione dei prodotti.

Il supporto che mancava a dipendenti e clienti

Con Gaia il servizio clienti è più efficiente e veloce e i clienti più soddisfatti di prima! Il nuovo chatbot gestisce tantissime delle richieste che tutti i giorni arrivano al servizio clienti, diminuendo le segnalazioni scalate al secondo livello e rispondendo subito alle domande più richieste, come lo stato dell’ordine, i costi e i tempi di spedizione, fino alla disponibilità dei prodotti a magazzino. In più, con un albero conversazionale pensato in maniera semplice ed efficace, gli utenti possono trovare velocemente le informazioni che cercano in pochi click.

Ma non solo, con Yeppon ci siamo spinti oltre integrandoci perfettamente con tutti i dati disponibili a backend, con l’opportunità quindi di fornire tantissime informazioni aggiuntive agli utenti del chatbot! Tra le integrazioni più importanti ci sono:

  • Marketplace: fornisce informazioni su ordini effettuati tramite una decina marketplace di terza parte (come Amazon e Ebay).
  • Tracciamento della spedizione: grazie all’integrazione con Qaplà fornisce lo stato delle spedizioni e il relativo tracking.
  • Disponibilità prodotti: controlla la disponibilità dei prodotti a magazzino.
  • Costo e modalità di spedizione: fornisce le modalità di spedizione e i relativi costi in base al prodotto selezionato.

E per i prodotti?

In tutti gli e-commerce il prodotto ha un ruolo centrale nel customer journey degli utenti che si approcciano al sito. Consapevoli di questo, abbiamo integrato logiche di Conversational Commerce per dare rilievo alla gestione dei prodotti tramite chatbot. Gaia è infatti perfettamente integrata con il motore di ricerca del sito ed è in grado di mostrare i prodotti richiesti dagli utenti, con la possibilità di effettuare una ricerca anche per brand. Riconosce quando l’utente si trova su una pagina prodotto e lo invita a contattare l’assistenza per tutte le informazioni più di dettaglio, come le misure e la compatibilità fra prodotti. Una volta selezionato il prodotto adatto alle proprie esigenze, il chatbot fornisce tutte le informazioni sulle modalità di spedizione specifiche e la disponibilità a magazzino.

Se sei curioso di vedere Gaia all’opera ecco un assaggio di quello che è possibile chiederle:

Come supporta Gaia gli operatori del Customer Service Yeppon?

Nell’ultimo anno (aprile 2021 – aprile 2022) circa 51 mila gli utenti che hanno utilizzato il chatbot, per un totale di più di 58 mila conversazioni. In questo periodo il bot ha aiutato il customer service a gestire oltre 3000 richieste su ordini, 14 mila sulle spedizioni e 17 mila sui prodotti. Questi dati acquistano valore soprattutto considerando che si tratta dei topic che pesavano maggiormente in numero di richieste giornaliere al servizio clienti. Tutto questo con un tasso di correttezza del 89%!

È arrivato il nuovo voicebot di EasyCoop firmato Heres!

Secondo una nuova ricerca di Juniper Research, il numero di assistenti vocali in uso è destinato a passare da 2,5 miliardi del 2018 a 8 miliardi entro il 2023. La maggior parte di questi assistenti vive e vivrà anche sugli smartphone. Easycoop, il servizio di spesa online di Coop Alleanza 3.0, non si è lasciata sfuggire l’occasione e ha deciso di puntare tutto sull’intelligenza artificiale con due chatbot: “Easy” per il Customer Service e l’innovativa lista della spesa vocale per l’App da smartphone.

La partnership con Easycoop ci ha permesso di entrare nel mondo del Voice sviluppando un nuovo touchpoint integrabile con tutti gli assistenti vocali del momento, come Alexa e Google Now. Con il nuovo Voicebot Easycoop fare la lista della spesa non è mai stato così semplice e veloce!

La nostra tecnologia alla base del Voice

Per centrare il duplice l’obiettivo di velocizzare e semplificare la lista della spesa, abbiamo sviluppato l’integrazione con i sistemi vocali ai quali si appoggia il cliente per creare un’interfaccia conversazionale completamente a comando vocale, all’interno dell’App Easycoop.

Il progetto da subito si è rivelato molto interessante e allo stesso tempo complesso per via di alcune ragioni, come la trascrizione del parlato (speech-to-text) e la successiva comprensione della richiesta tramite il tool di NLP, che consente di associare una richiesta alla relativa risposta inserita nei nostri sistemi, infine la creazione di logiche che consentissero la gestione degli elementi della lista.

Così abbiamo iniziato definendo i task che il bot doveva portare a termine, per poi effettuare sviluppi tecnici in grado di avvicinarci sempre più al progetto pensato dal cliente.

Cosa puoi fare con l’innovativa lista della spesa a comando vocale di Easycoop?

Ecco i task del nuovissimo Voicebot di EasyCoop:

  • Aggiungere prodotti;
  • Cercare i prodotti in lista;
  • Leggere la lista completa;
  • Leggere solamente i prodotti che hai selezionato;
  • Selezionare un prodotto;
  • Togliere la spunta dalla lista per rendere di nuovo disponibile il prodotto precedentemente selezionato.

Sono state sviluppate logiche dedicate per ogni task, così da permettere al bot di completare la propria azione e di inviare poi i risultati che emergono al database cliente. Questi dati saranno poi immediatamente visualizzabili dall’utente all’interno della propria lista nell’app per smartphone.

Ma gli sviluppi tecnici di prodotto non finiscono qui!

Abbiamo infatti realizzato un nuovo algoritmo di ricerca degli elementi presenti in lista ottimizzato per compiere ricerche tramite:

  • match preciso tra il nome dell’elemento cercato dall’utente e gli elementi in lista;
  • match con stemming (ovvero la riduzione di un termine alla sua radice detta “tema”) perfetto, che tiene in considerazione un match tra un elemento composto da più parole e gli elementi contenuti nella lista formati dallo stesso numero di parole;
  • match con stemming parziale tra il termine di ricerca composto da una singola parola e gli elementi contenuti nella lista.

Consapevoli inoltre della tecnologia di base e dei suoi punti di forza e di debolezza, abbiamo attivato una correzione degli errori di “speech to text” grazie all’utilizzo di Preprocess, che catturano la stringa errata e la sostituiscono con quella corretta.

Progettare l’esperienza conversazionale vocale

Progettare un’esperienza conversazionale esclusivamente vocale è molto diverso dal progettare un’interfaccia conversazionale text-based. Ecco i principi del VUI sui quali ci siamo focalizzati per implementare un’esperienza conversazionale semplice, veloce e ottimale:

  • Mappare comandi non gestiti: possono essere richieste delle azioni fuori perimetro, non facciamoci trovare impreparati!
  • Feedback: fornire sempre un feedback al completamento dei task
  • Keep it short: l’interfaccia vocale costringe ad ascoltare l’intera risposta, quindi inserisci solo le informazioni strettamente necessarie!
  • Tutorial: educare l’utente su cosa può fare il bot e come attivare alcune opzioni.

Ognuno di questi principi ha rappresentato una sfida a livello di Voice User Experience. Ciononostante la vera sfida è stata far comprendere agli utenti cosa effettivamente possono fare con il bot, in assenza del welcome message introduttivo, tipico delle webchat. La soluzione? Disseminare il flusso conversazionale di tutorial mirati in base alle richieste degli utenti.

Lista delle spesa EasyCoop con app vocale
Lista delle spesa EasyCoop con app vocale

Tutti i numeri del Voicebot

Che traguardi abbiamo raggiunto dopo tutto lo sviluppo tecnico e le sfide conversazionali attraversate dall’inizio del progetto?

Dal go-live di fine maggio 2019 ci sono state 20 mila interazioni, 7 mila conversazioni con 3800 utenti unici e un tasso di successo del 98.8% (dati aggiornati al 10 gen 2020).

Dunque un Voicebot può rivelarsi un alleato vincente nella strategia di business aziendale, se il tuo obiettivo è automatizzare una gestione di task ripetitivi, semplici e che possono essere velocizzati anche per i tuoi utenti.

Con il chatbot EasyCoop, fare la spesa è ancora più easy!

Fare la spesa su EasyCoop è sempre stato facile, comodo e rapido e da oggi lo sarà ancora di più grazie a Easy, il chatbot per il Customer Service che si prende cura dei clienti a 360 gradi.

EasyCoop unisce i valori di qualità e convenienza, tradizionalmente associati al marchio Coop, alle innovative opportunità offerte dal digitale.

Ultima in ordine di arrivo tra queste opportunità è quella dell’Intelligenza Artificiale, inserita all’interno di una più ampia riorganizzazione del Customer Service con l’obiettivo di arricchire la Customer Experience con un touchpoint intuitivo ed efficiente e migliorare il lavoro delle risorse del Customer Care che potranno contare su un nuovo collega capace di ascoltare le esigenze di ogni tipo di cliente in ogni momento della giornata.

Fare la spesa non è mai stato così Easy

Easy, il chatbot di EasyCoop sviluppato da Heres, mette al centro il consumatore e garantisce un’assistenza ancora più completa a tutte le ore del giorno, fornendo informazioni sui numerosi servizi offerti sul sito con uno stile fresco e informale con cui cerca di avvicinarsi il più possibile ai propri interlocutori.

L’interfaccia conversazionale è stata pensata per un sito dal traffico elevato e garantisce una notevole contact reduction sul Customer Service di Easycoop che riceve numerosi ticket a settimana.

Grazie all’integrazione con Magento e Milkman, il chatbot è in grado di reperire real-time dati precisi, di rispondere a domande relative a tematiche del Customer Service, di far scaricare e inviare documenti e di mettere in contatto con gli operatori dell’assistenza clienti.

Ecco alcuni degli argomenti a cui Easy è in grado di rispondere:

  • Come fare la spesa in pochi click grazie ai servizi Lista Preferiti, Lista Prodotti Acquistati e Ripeti gli ordini
  • Come personalizzare la consegna, scegliendo la fascia oraria in cui farsi consegnare la spesa con un’altissima precisione
  • Come rimanere aggiornati sullo stato della propria spesa e seguire la consegna real-time tramite il link per il tracciamento del corriere
  • Come associare la tessera Socio Coop al sito per accumulare punti e beneficiare degli sconti dedicati
  • Come inoltrare direttamente in chat la richiesta di agevolazioni sul pagamento per invalidità, scaricando il modulo di richiesta e poi inviando tutti i documenti necessari
  • Come scaricare l’App e accedere all’innovativa lista della spesa a comando vocale
  • Come rimanere aggiornato sulle numerosi offerte e ricevere sconti personalizzati tramite Newsletter
  • Richieste di assistenza su consegne non andate a buon fine e difficoltà nella navigazione del sito

E se Easy non conosce la risposta alla tua domanda o semplicemente non ha gli strumenti per risolvere il tuo problema? Un team di operatori dell’assistenza clienti è sempre pronto a intervenire in chat per gestire le richieste più delicate, complesse o urgenti.

Nel frattempo, però, il chatbot di EasyCoop migliorerà costantemente le proprie performance, imparando grazie al Machine Learning e arrivando a gestire sempre più tipologie di richieste in modo sempre più efficace.

Easy in numeri:

Nell’ultimo anno (aprile 2021 – aprile 2022) le conversazioni sono state 129.639, con più di 100 mila utenti del sito che hanno trovato assistenza alle domande più frequenti, con ben il 92% di tasso di correttezza delle risposte!

Per farla breve, con il chatbot Easy navigare il sito easycoop.com è ancora più semplice: risolvi i tuoi dubbi in un batter d’occhio, risparmi tempo e fai la spesa senza fatica e senza stress.

Più Easy di così?!

Bimbostore ha un nuovo Customer Service chatbot: Francesca!

BimboStore, azienda fondata nel 2007, con oltre 40 negozi sul territorio tra punti vendita diretti e franchising, da più di 10 anni è in prima linea per venire incontro alle esigenze delle mamme e dei loro bambini.

La scelta del pay-off aziendale “Conviene sempre”, testimonia la volontà di porsi al fianco delle famiglie, attraverso scelte oculate che abbiano a cuore i loro bisogni.

Oggi, BimboStore ha rinnovato questa sua decisione attraverso l’adozione del chatbot Francesca, un’intelligenza artificiale in grado di reperire informazioni e compiere operazioni ogni volta che vuoi.

Conversare conviene!

BimboStore vuol dire convenienza, e convenienza significa: massima ottimizzazione di costi e benefici. Una mamma conosce l’importanza dei costi non solo a livello economico, ma anche in termini di energia e di risparmio di tempo.

BimboStore lo sa bene, ed è per questo che ha chiesto una mano al team di Heres per dare vita a Francesca, la tua nuova assistente virtualerapidissima nelle risposte e sempre disponibile sul sito e-commerce dell’azienda 24/7.

Cosa può fare l’assistente virtuale del brand?

Francesca ha un dominio tipicamente Customer-Service. Questo significa che è progettata per aiutarti in questi ambiti:

  • Lista Bebé e Giftcard
  • Registrazione sul sito e modifica dei dati del proprio account
  • Fidelity card: saldo punti, informazioni generiche, malfunzionamento e smarrimento
  • Promozioni in corso
  • Utilizzo e malfunzionamento dei buoni sconto
  • Effettuare, cancellare o modificare un ordine
  • Localizzazione dei punti vendita e servizi offerti
  • Cambio e reso
  • Collaborazioni commerciali
Lista Bèbè gestita con customer service chatbot per Bimbostore

Inoltre, grazie alle integrazioni con i sistemi gestionali dell’azienda, in particolare il sistema di ticketing Zendesk e il CMS WooCommerce, Francesca è in grado non solo di ricercare informazioni dal sito, ma anche di compiere operazioni più complesse, come l’apertura di ticket o l’invio di email.

Infatti, un chatbot ti permette di realizzare in modo conversazionale e intuitivo e in pochi clic operazioni che richiederebbero più tempo e concentrazione.

Risultati raggiunti

Nell’ultimo anno, Francesca ha aiutato oltre 28 mila utenti a destreggiarsi tra le varie informazioni presenti sul sito di Bimbostore, con un tasso di correttezza delle risposte del 92%!

Non finisce qui…

Francesca vuole essere un supporto nella tua navigazione del sito a 360°. Per questo, a breve diventerà anche Shop Assistant! A quel punto, districarsi nell’infinita scelta di prodotti del sito non sarà più un problema, fare acquisti sarà ancora più semplice e il risparmio di tempo sempre più evidente.

Stay tuned!

E’ arrivato Joy, l’assistente virtuale per il Customer Service di Toys Center!

Esiste forse un brand più rappresentativo della nostra infanzia di Toys Center? Il cavallino bianco sulla ruota multicolore e la scritta “TOYS” dai toni brillanti sono elementi imprescindibili dell’immaginario culturale dei nati dagli anni ‘90 in poi. Camminare tra gli scaffali infiniti del negozio senza saper scegliere tra i mille regali proposti è un ricordo che accomuna ormai tante generazioni di giovani e giovanissimi.

Oggi l’azienda ha lanciato un nuovo gioco, un po’ diverso dagli altri, perché non si può scartare, non si può toccare, ma è ben visibile sugli “scaffali virtuali” del sito di Toys Center: basta cliccare sull’icona in basso a destra per iniziare a comunicare con Joy, il nuovo chatbot di Toys Center!

Joy ha le sembianze di un simpatico pony che ti strizza complice l’occhio, ma, sotto le apparenze, si nasconde una vera intelligenza artificiale.

Sfidarlo per gioco, chattare per davvero!

Voluto dall’azienda per ottimizzare le operazioni di Customer Service e realizzato grazie alla tecnologia del team Heres, la scelta di Joy risulta vincente da tutti i punti di vista.

Il chatbot infatti permette di alleggerire il carico di lavoro degli operatori e di semplificare la gestione delle operazioni di E-commerce lato utente finale, offrendo una tecnologia win-win che accontenta tutti.

Attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, Joy “corre velocissimo” a rispondere alle richieste degli utenti in chat in ogni momento, anche sotto Natale, quando le corsie dei negozi strabordano di mamme e di zie alla ricerca del giocattolo perfetto.

A differenza di un giocattolo, Joy non si scarica mai e può essere messo alla prova ogni volta che vuoi, a patto di rispettare le regole del gioco.

Le regole fondamentali per giocare con Joy sono: frasi brevi e dirette al punto, parole chiave e argomenti contenuti nel perimetro conversazionale del bot.

Joy ha un dominio tipicamente Customer Service. Questo significa che sa gestire molto bene gli ambiti di:

  • Registrazione sul sito e modifica dei dati del proprio account
  • Fidelity card: saldo punti, informazioni generiche, malfunzionamento e smarrimento
  • Promozioni in corso
  • Utilizzo e malfunzionamento dei buoni sconto
  • Effettuare, cancellare o modificare un ordine
  • Localizzazione dei punti vendita e servizi offerti
  • Giftcard: saldo punti, furto, smarrimento
  • Cambio e reso
  • Collaborazioni commerciali

Come interagire con il chatbot di Toys Center

interazione con il customer service chatbot di toys center

Puoi sfidare Joy scrivendo le richieste discorsivamente in chat, oppure puoi sfruttare la navigazione guidata e scegliere tra gli argomenti proposti dal bot tramite bottone.

Se ti basi sui suggerimenti di Joy, la buona riuscita del gioco è assicurata. Se invece ti piacciono le sfide, abbandona la navigazione guidata e digita direttamente in chat la tua richiesta.

Non è detto che il chatbot di Toys Center conosca la specifica modalità di richiesta che hai scelto e in quel caso potrebbe chiederti delle ulteriori specificazioni o proporti degli argomenti in cui è più ferrato.

Anche quando la tua richiesta non è presente all’interno del perimetro conversazionale, Joy non risulta sconfitto, e può sfoderare la sua arma finale: aprire un ticket per te e inoltrare la tua segnalazione agli operatori del Customer Service.

Non è detto che Joy ti risponda sempre allo stesso modo a distanza di tempo: il chatbot si basa su un sistema di Machine Learning, che impara anche grazie a te, ogni volta che gli scrivi!

Prova a sfidarlo sul sito di Toys Center!

Motoabbigliamento accelera la User Experience con Emilio!

Da oltre 10 anni, Motoabbigliamento vende online abbigliamento per motociclisti e accessori per moto, puntando su prodotti di qualità e su un eccellente servizio di customer care.

Proseguendo sulla strada dell’innovazione digitale e impegnandosi nel fornire al cliente sempre il meglio, ha deciso di investire nella tecnologia più all’avanguardia e di integrare sul proprio e-commerce un chatbot che arricchisca l’esperienza di navigazione degli utenti. Il chatbot multidominio Emilio gestisce le richieste relative al Customer Service e guida gli utenti nella scelta dei prodotti sullo store online e sulla pagina Facebook del retailer. Motoabbigliamento, infatti, parte attivando da subito due domini conversazionali, Customer Service e Sales Assistant. Ma come può aiutarti concretamente questo assistente virtuale?

Customer Service: AI, Ticketing e Live Chat

Nell’ambito del Customer Service il chatbot agevola la navigazione del sito e potenzia l’attenzione dedicata ai clienti, rispondendo in modo rapido ed esaustivo a dubbi e richieste di supporto. Grazie all’integrazione con il CMS Magento, poi, il bot è in grado di riconoscere gli utenti e di fornire informazioni precise sui loro ordini, ma anche di aiutarli fornendo suggerimenti sulla procedura di acquisto, su spedizione e consegna, reso e cambio, registrazione e login, promozioni e buoni regalo, newsletter, punti vendita, carta fedeltà e tanto altro ancora. Le segnalazioni più complesse vengono inoltrate agli operatori umani che, in caso di necessità, utilizzano i sistemi di Ticketing e di Live Chat sviluppati da Heres. Mentre il bot si occupa di rispondere a richieste ripetitive e meccaniche quali lo stato di un ordine, infatti, gli operatori di customer service possono dedicare maggiore attenzione a questioni richiedenti competenze specifiche e conoscenze umane. Per farlo hanno a disposizione un sistema di ticketing gestibile dalla Console (la piattaforma di back-office che permette di monitorare le performance del bot), in cui vengono archiviate le segnalazioni che richiedono controlli e verifiche accurate. Gli operatori possono inoltre intervenire direttamente durante la conversazione tramite la Live Chat, un sistema di human escalation pensato per fornire un supporto celere nelle interazioni più delicate.

Sales Assistant: una pratica guida alla scelta dei prodotti

Il Sales Assistant, invece, guida gli utenti alla scoperta di una selezione tra i 15.000 prodotti venduti sul sito. L’ampio catalogo proposto da Motoabbigliamento mette a disposizione abbigliamento e accessori dei migliori marchi, ponendo una particolare attenzione a sicurezza e convenienza. Sfruttando l’approfondita conoscenza del mondo delle due ruote che rappresenta il valore aggiunto di Motoabbigliamento, l’assistente virtuale fornisce anche consigli sulla scelta dell’articolo giusto. Grazie all’integrazione con il catalogo, i prodotti possono essere filtrati per marchio o per fascia di prezzo e sono visualizzabili in chat tramite delle apposite schede contenenti immagine, descrizione e prezzo degli articoli.

Al click sulla scheda del prodotto scelto, poi, si viene reindirizzati alla relativa pagina del sito, dalla quale è possibile finalizzare l’acquisto.

I punti forti del chatbot multidominio

Ti stai ancora chiedendo quali siano i punti forti dell’assistente virtuale di Motoabbigliamento? Eccoli riassunti di seguito:

  • Riconoscimento degli utenti e dei relativi ordini
  • Collaborazione Human-AI per offrire il miglior servizio di assistenza clienti possibile, grazie all’unione tra interazione rapida con il Chatbot, human escalation tramite Live Chat e uso del sistema di Ticketing in Console.
  • Integrazione con le categorie di prodotti e i marchi presenti nel catalogo del sito.
  • Consigli sulla scelta dei prodotti per permettere all’utente di destreggiarsi nell’ampia offerta proposta.
  • Percorso guidato che aiuta ad orientarsi tra le risposte che il bot è in grado di fornire su numerosi argomenti del dominio Customer Service.
  • Presenza sia sul sito che sulla pagina Facebook ufficiale di Motoabbigliamento

Grazie all’integrazione con la pagina Facebook del retailer, infatti, è possibile interagire con il bot e reperire le informazioni anche tramite Messenger e da qualsiasi dispositivo si stia navigando. L’esperienza sul sito, tuttavia, rimane la più completa poiché dà la possibilità di utilizzare strumenti grafici di supporto alla selezione. Uno di questi è ad esempio lo strumento di ricerca tra i brand in catalogo, che compare nel momento in cui si sceglie di filtrare per marca i prodotti corrispondenti alla ricerca.

Risultati raggiunti nell’ultimo anno

Nell’ultimo anno (aprile 2021-aprile 2022), Emilio ha raggiunto ottimi risultati, con 45.113 utenti che hanno fatto richieste all’agente conversazionale, con un tasso di correttezza del 91%!

Sei curioso di vedere con i tuoi occhi come funziona il nuovo chatbot di Motoabbigliamento?

Salta in sella e corri a chattare con Emilio!

È online Lisa, l’Assistente Virtuale di Prénatal!

Prénatal è il retailer leader nel fornire un’ampia offerta di prodotti e servizi per soddisfare i bisogni di mamme e bambini.

Dal primo negozio aperto nel 1963 a Milano, nel tempo lo storico marchio per l’infanzia ha espanso la propria rete di vendita in 16 Paesi, senza però fermarsi ai soli punti vendita fisici. Negli ultimi anni è infatti approdato online, dimostrando di sapersi rinnovare e di saper venire incontro alle esigenze in continuo mutamento dei propri clienti.

Proponendosi di fornire ai consumatori un’esperienza di acquisto completa, inoltre, l’e-commerce di Prénatal ha fatto oggi un ulteriore passo verso l’innovazione digitale, integrando sul proprio Store Online Lisa, il chatbot sviluppato da Heres che assisterà gli utenti negli acquisti.

Cosa fa il chatbot Lisa?

Cerchi informazioni sulla Vip Card o sulla Lista nascita? Desideri verificare quale sia lo stato del tuo ordine? O forse hai bisogno di aiuto con l’utilizzo di un codice sconto?

Ora puoi effettuare tutte queste operazioni chattando con Lisa, l’interfaccia conversazionale di Prénatal che assiste i clienti nelle richieste riguardanti il Customer Care.

La prima release di questo chatbot enterprise multichannel è già attiva sul sito e sulla pagina Facebook del brand ed è in grado di fornire consigli e chiarimenti rivolti agli utenti dello Store Online, spesso genitori alle prese con uno dei periodi più delicati e frenetici della vita: quello tra l’attesa di un figlio e i suoi primi anni di vita.

Accompagnando genitori e figli in questo momento speciale da oltre 50 anni, Prénatal ne conosce bene gioie e difficoltà. Lisa è pensata quindi per agevolare e velocizzare la ricerca di informazioni e supporto, grazie alla combinazione di Intelligenza Artificiale e competenza umana.

Ma a quali domande sa davvero rispondere il chatbot Lisa?

La collaborazione tra Heres e Prénatal ha portato a definire una serie di richieste frequenti degli utenti dell’e-commerce e a sviluppare dei percorsi conversazionali personalizzati che li portino a ottenere delle risposte esaustive.

Grazie all’integrazione con i sistemi gestionali dell’azienda, in particolare WooCommerceDoofinder e Zendesk, Lisa permette non solo di reperire informazioni, ma anche di compiere operazioni e inoltrare segnalazioni.

Ecco alcuni degli argomenti su cui Lisa può già darti una mano:

  • Registrazione e accesso al proprio account
  • Iscrizione e disiscrizione alla newsletter
  • Richiesta e gestione di Vip Card e Prénatal Card
  • Promozioni in corso e segnalazione di difficoltà nell’utilizzo dei buoni sconto
  • Conclusione degli ordini, gestione dei pagamenti, richiesta di fatture o verifica dello stato di un proprio ordine già inoltrato
  • Procedura di reso e cambio
  • Condizioni, spese e tempi di spedizione e consegna
  • Apertura e gestione di una Lista Nascita in uno dei negozi fisici
  • Acquisto e utilizzo di una Gift Card
  • Invio di CV e di proposte per eventuali collaborazioni commerciali
  • Informazioni e condizioni dei servizi offerti negli store, tra cui il noleggio di un tiralatte, la richiesta di pezzi di ricambio o la partecipazione a eventi, incontri e corsi per future mamme

Intelligenza artificiale a supporto del Customer Care

E non finisce qui! Temi e problemi gestiti dalla neonata Lisa sono destinati ad aumentare grazie alle interazioni degli utenti.Grazie al machine learning, infatti, il chatbot impara dalle conversazioni effettuate, migliora la capacità di comprendere richieste complesse e amplia progressivamente il numero di risposte che può fornire.

Chi ancora nutre una certa diffidenza nei confronti dell’intelligenza artificiale può comunque stare tranquillo: le questioni più delicate o richiedenti accertamenti complessi verranno inoltrate agli operatori umani. Questi, non più oberati dalle richieste ripetitive e meccaniche che verranno ora gestite dal chatbot, potranno piuttosto dedicare ai clienti tutta l’attenzione di cui hanno bisogno.

Disponibile 24 su 24, 7 giorni su 7, il chatbot di Prénatal è adatto a qualsiasi tipo di interlocutore.

Chi vuole reperire le informazioni in poco tempo può seguire il percorso guidato progettato proprio per aiutare l’utente a trovare in fretta ciò che cerca, attraverso suggerimenti che accompagnano a un progressivo approfondimento dell’argomento.

Chi, al contrario, desidera intrattenere una vera conversazione con il chatbot, può porre domande liberamente, esprimendosi in lingua italiana, relativamente al Customer Care e al così detto smalltalk. Quest’ultimo è una serie di domande e risposte di vario genere, volte puramente a intrattenere, che spaziano dal racconto di barzellette all’elenco dei principali hobby (naturalmente fittizi) del bot.

Sales Assistant: cercare il prodotto perfetto in pochi click

Il percorso di Prénatal verso la digital transformation comprende anche l’uso del chatbot per la ricerca di prodotti, ovvero per il dominio Sales Assistant. Lisa è anche in grado di guidare gli utenti nella ricerca dei prodotti principali del brand e di mostrare gli articoli in chat. Tramite un percorso altamente personalizzato, infatti, il chatbot aiuta a esplorare il catalogo di abbigliamento e passeggini venduti online, scremando pian piano la ricerca in base alla tipologia di prodotto che più si preferisce. Allo stesso modo, l’integrazione con il motore di ricerca Doofinder permette di verificare disponibilità e prezzo di un prodotto specifico tramite un semplice click sull’apposito comando “Cerca un prodotto”.

E non finisce qui!

Lisa non rimarrà solo un chatbot italiano, ma in futuro potrà parlare altre lingue e sbarcare sui siti stranieri del brand. Continua a seguirci per rimanere aggiornato sul rilascio dei nostri chatbot multilingua!

Prénatal è il retailer leader nel fornire un’ampia offerta di prodotti e servizi per soddisfare i bisogni di mamme e bambini.

Dal primo negozio aperto nel 1963 a Milano, nel tempo lo storico marchio per l’infanzia ha espanso la propria rete di vendita in 16 Paesi, senza però fermarsi ai soli punti vendita fisici. Negli ultimi anni è infatti approdato online, dimostrando di sapersi rinnovare e di saper venire incontro alle esigenze in continuo mutamento dei propri clienti.

Proponendosi di fornire ai consumatori un’esperienza di acquisto completa, inoltre, l’e-commerce di Prénatal ha fatto oggi un ulteriore passo verso l’innovazione digitale, integrando sul proprio Store Online Lisa, il chatbot sviluppato da Heres che assisterà gli utenti negli acquisti.

Cosa fa il chatbot Lisa?

Cerchi informazioni sulla Vip Card o sulla Lista nascita? Desideri verificare quale sia lo stato del tuo ordine? O forse hai bisogno di aiuto con l’utilizzo di un codice sconto?

Ora puoi effettuare tutte queste operazioni chattando con Lisa, l’interfaccia conversazionale di Prénatal che assiste i clienti nelle richieste riguardanti il Customer Care.

La prima release di questo chatbot enterprise multichannel è già attiva sul sito e sulla pagina Facebook del brand ed è in grado di fornire consigli e chiarimenti rivolti agli utenti dello Store Online, spesso genitori alle prese con uno dei periodi più delicati e frenetici della vita: quello tra l’attesa di un figlio e i suoi primi anni di vita.

Accompagnando genitori e figli in questo momento speciale da oltre 50 anni, Prénatal ne conosce bene gioie e difficoltà. Lisa è pensata quindi per agevolare e velocizzare la ricerca di informazioni e supporto, grazie alla combinazione di Intelligenza Artificiale e competenza umana.

Ma a quali domande sa davvero rispondere il chatbot Lisa?

La collaborazione tra Heres e Prénatal ha portato a definire una serie di richieste frequenti degli utenti dell’e-commerce e a sviluppare dei percorsi conversazionali personalizzati che li portino a ottenere delle risposte esaustive.

Grazie all’integrazione con i sistemi gestionali dell’azienda, in particolare WooCommerceDoofinder e Zendesk, Lisa permette non solo di reperire informazioni, ma anche di compiere operazioni e inoltrare segnalazioni.

Ecco alcuni degli argomenti su cui Lisa può già darti una mano:

  • Registrazione e accesso al proprio account
  • Iscrizione e disiscrizione alla newsletter
  • Richiesta e gestione di Vip Card e Prénatal Card
  • Promozioni in corso e segnalazione di difficoltà nell’utilizzo dei buoni sconto
  • Conclusione degli ordini, gestione dei pagamenti, richiesta di fatture o verifica dello stato di un proprio ordine già inoltrato
  • Procedura di reso e cambio
  • Condizioni, spese e tempi di spedizione e consegna
  • Apertura e gestione di una Lista Nascita in uno dei negozi fisici
  • Acquisto e utilizzo di una Gift Card
  • Invio di CV e di proposte per eventuali collaborazioni commerciali
  • Informazioni e condizioni dei servizi offerti negli store, tra cui il noleggio di un tiralatte, la richiesta di pezzi di ricambio o la partecipazione a eventi, incontri e corsi per future mamme

Intelligenza artificiale a supporto del Customer Care

E non finisce qui! Temi e problemi gestiti dalla neonata Lisa sono destinati ad aumentare grazie alle interazioni degli utenti.Grazie al machine learning, infatti, il chatbot impara dalle conversazioni effettuate, migliora la capacità di comprendere richieste complesse e amplia progressivamente il numero di risposte che può fornire.

Chi ancora nutre una certa diffidenza nei confronti dell’intelligenza artificiale può comunque stare tranquillo: le questioni più delicate o richiedenti accertamenti complessi verranno inoltrate agli operatori umani. Questi, non più oberati dalle richieste ripetitive e meccaniche che verranno ora gestite dal chatbot, potranno piuttosto dedicare ai clienti tutta l’attenzione di cui hanno bisogno.

Disponibile 24 su 24, 7 giorni su 7, il chatbot di Prénatal è adatto a qualsiasi tipo di interlocutore.

Chi vuole reperire le informazioni in poco tempo può seguire il percorso guidato progettato proprio per aiutare l’utente a trovare in fretta ciò che cerca, attraverso suggerimenti che accompagnano a un progressivo approfondimento dell’argomento.

Chi, al contrario, desidera intrattenere una vera conversazione con il chatbot, può porre domande liberamente, esprimendosi in lingua italiana, relativamente al Customer Care e al così detto smalltalk. Quest’ultimo è una serie di domande e risposte di vario genere, volte puramente a intrattenere, che spaziano dal racconto di barzellette all’elenco dei principali hobby (naturalmente fittizi) del bot.

Vuoi saperne di più su questi due approcci conversazionali? Leggi il nostro articolo “I Chatbot di Heres tra NLP e Wizard: i due approcci conversazionali a confronto”!

Sales Assistant: cercare il prodotto perfetto in pochi click

Il percorso di Prénatal verso la digital transformation comprende anche l’uso del chatbot per la ricerca di prodotti, ovvero per il dominio Sales Assistant. Lisa è anche in grado di guidare gli utenti nella ricerca dei prodotti principali del brand e di mostrare gli articoli in chat. Tramite un percorso altamente personalizzato, infatti, il chatbot aiuta a esplorare il catalogo di abbigliamento e passeggini venduti online, scremando pian piano la ricerca in base alla tipologia di prodotto che più si preferisce. Allo stesso modo, l’integrazione con il motore di ricerca Doofinder permette di verificare disponibilità e prezzo di un prodotto specifico tramite un semplice click sull’apposito comando “Cerca un prodotto”.

E non finisce qui!

Lisa non rimarrà solo un chatbot italiano, ma in futuro potrà parlare altre lingue e sbarcare sui siti stranieri del brand. Continua a seguirci per rimanere aggiornato sul rilascio dei nostri chatbot multilingua!

Benvenuta Dory, l’assistente virtuale di LloydsFarmacia!

ADMENTA Italia S.p.A. è la holding italiana della società tedesca McKesson Europe, leader a livello europeo della distribuzione farmaceutica al dettaglio e intermedia. ADMENTA Italia gestisce direttamente 168 punti vendita in 26 comuni Italiani.

LloydsFarmacia ha abbracciato la sfida tecnologica del momento, integrando un chatbot all’interno del proprio ecommerce.

La collaborazione tra le nostre due aziende ha permesso lo sviluppo di un prodotto omni-channel competitivo tramite un progetto multistep, comprendente assessment iniziale, setup tecnico e conversazionale, cura degli aspetti legali, go-live e evolutive.

Il chatbot per il customer service omni-channel

È risaputo che un assessment accurato è il valore aggiunto che rende un prodotto verticale: un chatbot vincente non ha bisogno di saper rispondere a un generico “tutto”, ma deve saper svolgere un compito specifico che, nel caso di Dory, è l’assistenza ai clienti. Per questo i nostri domain specialist hanno analizzato le esigenze di chi fa acquisti sul sito e-commerce multicanale di LloydsFarmacia e hanno evidenziato alcune aree critiche per cui ci si rivolge al customer service, tra cui ordini, spedizioni, Carta fedeltà, pagamenti, newsletter, farmacie e punti di ritiro.

La seconda fase nello sviluppo dell’interfaccia conversazionale Dory ha previsto l’implementazione di percorsi conversazionali e di connettori. I percorsi conversazionali accompagnano gli utenti alla soluzione del problema mentre i connettori integrano il chatbot con le piattaforme usate da LloydsFarmacia per gestire ordini (Hybris), spedizioni (Qaplà), Carta fedeltà e relativo saldo punti (ICteam) e ticket aperti dagli utenti (Zendesk).

Un ambito delicato come quello medico e farmaceutico, inoltre, ha richiesto estrema attenzione al rispetto delle norme sulla privacy dei consumatori. Abbiamo quindi lavorato in ottica GDPR implementando strumenti e metodologie per la minimizzazione del rischio quali la pseudo-anonimizzazione, ovvero il criptaggio dei dati sia per le terze parti sia per il team di Heres, e l’uso di Stopwords, termini delicati che non vogliamo siano trattati in chat.

Analytics: resoconto dei primi mesi di vita di Dory

Dalle interazioni dei primi mesi di vita è già possibile ricavare statistiche riguardanti le domande poste più spesso al chatbot. Ad esempio, appare chiaro che un gran numero di utenti è interessato ai prodotti in catalogo, anche se in questo specifico ambito non lasciamo che il bot fornisca consigli, solo un Farmacista può farlo!

I primi tre topic del customer service per numero di sessioni, inoltre, sono stati “Store Locator” (comprendente ubicazione, orari e servizi delle farmacie), “Loyalty” (comprendente le sottocategorie CartaClub, saldo punti, newsletter e promozioni) e “Orders” (modifica, cancellazione, dettagli degli ordini e tanto ancora). Vediamo un esempio concreto che dia un’idea del genere di richieste per cui l’assistente automatica di LloydsFarmacia si è già rivelata utile!

Evolutive: l’apprendimento continuo di Dory

Tra i punti di forza di Dory c’è la possibilità di sfruttare le domande degli utenti per monitorare eventuali problemi del sito e di analizzare i prodotti e i servizi più richiesti. L’assistente virtuale raccoglie le segnalazioni 24 ore su 24, riuscendo a monitorare una quantità di informazioni utili decisamente superiore rispetto a una live chat.

Quel che Dory estrapola dalle conoscenze acquisite, lo utilizza in fase evolutive, ossia per il miglioramento progressivo delle performance del software conversazionale. Interagendo con gli umani, infatti, il bot impara a comprendere domande più complesse e a rispondere a domande di cui non conosceva la risposta.

Nel’ultimo anno (aprile 2021-aprile 2022) Dory ha aiutato più di 92 mila utenti con un tasso di correttezza delle risposte del 97%, un dato destinato a migliorare, perché ciò che rende il chatbot di LloydsFarmacia un’intelligenza artificiale non è una previa onniscenza enciclopedica, ma la capacità di imparare dalle conversazioni grazie alla sinergia tra machine learning e human learning.

Se sei interessato ai progetti in ambito Digital Health, puoi leggere altri articoli sulle collaborazioni che abbiamo attivato: il chatbot per prenotare, cancellare o spostare una visita; GAIA l’assistente di troubleshooting per poliambulatori di GipoNext.